Man mano che i bimbi crescono diventano sempre più attivi: esplorano, corrono, saltano, non stanno fermi un attimo.

Per sostenerli in questa importantissima fase di sviluppo dobbiamo essere sicure di fornire loro tutti i nutrienti necessari ad una crescita sana.

La vitamina D, insieme al calcio, ha un ruolo fondamentale nello sviluppo di ossa e denti sani e robusti: scopriamo insieme tutto quello che serve sapere su questo nutriente fondamentale per il nostro bambino.

1– La vitamina D nasce dal sole

La vitamina D viene prodotta dalla nostra pelle quando è esposta ai raggi del sole: pensate che più dell’80%della produzione di questa vitamina è legata all’assorbimento dei raggi UV, mentre solo il 20% circa è ricavato dall’alimentazione. Ecco perché è molto importante che il piccolo ne assuma la giusta quantità, facendolo stare all’aria aperta (con le dovute protezioni per la pelle) e, eventualmente, somministrando integratori prescritti dal pediatra. 

2- È fondamentale per le ossa

Delle ossa forti in età adulta si costruiscono fin da quando si è neonati: per questo dobbiamo preoccuparci che il nostro bimbo assuma la giusta quantità di nutrienti. Se il calcio è il costituente fondamentale dello scheletro, la vitamina D permette il corretto sviluppo di ossa e denti. 

I pediatri consigliano sempre di arricchire l’assunzione di vitamina D nei primi mesi di vita con una profilassi di integratori o dando al piccolo un latte in polvere ricco di nutrienti. 

3- Si trova solo in alcuni cibi

Assumere vitamina D attraverso il cibo è utile soprattutto d’inverno, quando la luce del sole è debole e il corpo è sepolto sotto gli indumenti pesanti. Quando il bimbo inizia a crescere e a mangiare i primi alimenti solidi, possiamo aiutarlo ad integrare la vitamina con alcuni cibi specifici. Dove la troviamo? Principalmente nei pesci più grassi, come il salmone o il pesce azzurro (aringa, sgombro) oppure, in quantità più ridotte, nel tuorlo d’uovo e in certi tipi di funghi. Un prezioso alleato per assumere la vitamina D è il latte in polvere: in commercio ne possiamo trovare diversi tipi arricchiti con questo nutriente.

4- Fa stare all’aria aperta

Lo ripetiamo: più il nostro bimbo starà al sole, più vitamina D ci sarà nel suo organismo. Quale modo migliore per farlo accarezzare dai raggi solari? Passare del tempo con lui all’aria aperta, facendolo passeggiare, giocare e, man mano che cresce, correre e saltare. Il movimento fisico infatti rinforza sia le ossa che i muscoli: un vero toccasana per il piccolo (e anche per mamma e papà).


Vitamina D: quattro cose da sapere

Dott.ssa Martina
Dott.ssa Martina

32 anni, mamma di Vittoria e di Azzurra, farmacista specializzata in integrazione sportiva.

Categoria: Parola di farmacista