Che la destinazione sia il mare o la montagna, se stai preparando le valigie per partire in vacanza con la famiglia, sicuramente non puoi dimenticare la giusta protezione per la pelle di tutti, soprattutto dei più piccoli.

Divertiamoci, ma senza trascurare la salute della pelle dei bambini.

Recentemente vi abbiamo parlato della giusta esposizione solare per i più piccoli: ecco ora qualche consiglio su come scegliere i solari più adatti per proteggere le pelli più sensibili e delicate.

Esiste una protezione completa dai raggi UV?

No, non esistono creme a protezione totale (ossia uno schermo contro il 100% dei raggi UV). Per tutti i bambini, almeno fino ai 6 anni, la migliore scelta è la protezione 50+, la protezione massima attualmente in commercio. Controlliamo inoltre che contenga dei filtri solari ad ampio spettro che proteggano oltre che dai raggi UVB anche dai raggi UVA.

È molto importante applicare la crema solare non almeno 30 minuti prima dell’esposizione al sole, ma anche dopo ogni bagno e dopo aver sudato giocando, insistendo soprattutto su viso e spalle.

Per i più piccoli

I bambini più piccoli (fino ai 6-8 mesi) non dovrebbero mai essere esposti direttamente ai raggi solari, ma dobbiamo proteggerli tenendoli all’ombra e applicando in ogni caso una crema solare ad alta protezione (specialmente se nelle vicinanze ci sono specchi d’acqua, che riflettono i raggi del sole).

Largo quindi, alle creme protezione 50+ da riapplicare frequentemente sulla pelle del piccolo: controlliamo sempre il fattore di protezione solare (SPF), ossia la capacità di filtrare i raggi solari UV.

Attenzione agli ingredienti

Prima di acquistare la crema facciamo attenzione alla sua composizione: sulla confezione troviamo riportata la lista degli ingredienti contenuti nel prodotto, in ordine decrescente di composizione secondo la nomenclatura INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients).

Il mio consiglio di farmacista è di evitare, specialmente per i bambini più piccoli, i prodotti che contengono filtri chimici e parabeni. Preferiamo le creme solari a base di ingredienti naturali, più sicure sulla pelle del bambino e più rispettose dell’ambiente.

Dopo il sole: idratazione profonda

Tornati a casa dopo una giornata all’aria aperta, ricordiamoci sempre di spalmare la pelle del bambino con un prodotto doposole ad azione idratante e lenitiva. Scegliamo anche qui prodotti naturali, magari a base di aloe vera: le proprietà benefiche di questa pianta rinfrescano la pelle e la idratano a fondo in modo gentile.

Le lozioni doposole all’aloe vera arricchite con oli essenziali naturali sono invece particolarmente indicate per rigenerare e idratare le pelli sensibili o irritate dal sole.

Avete dei dubbi su un prodotto, volete maggiori informazioni sulle creme solari per bambini o cercate altri consigli per godervi il sole estivo insieme alla vostra famiglia? Contattateci subito, siamo a vostra disposizione.


Solari per bambini: 3 cose da sapere per proteggere la loro pelle

Dott.ssa Alessandra
Dott.ssa Alessandra

32 anni, mamma di Ettore di 1 anno, farmacista specializzata in alimentazione del neonato e intolleranze alimentari.

Categoria: Dalla parte dei bimbi