Ogni anno, i nostri bambini attendono con ansia l’arrivo di giugno, principalmente per due motivi: finisce la scuola e cominciano i centri estivi! Cosa c’è di meglio che giocare e divertirsi con dei coetanei, lontano dagli occhi di mamma e papà? Un po’ di libertà è proprio quello che ci vuole per rilassarsi dopo un inverno di fatiche!

Ma il 2020 ci ha riservato tante sorprese. Niente fine del mondo predetta dai Maya (anche questa volta), ma qualcosa che forse ci si avvicina: centri estivi che accettano solo piccoli numeri, criteri di precedenza e, in sostanza, la possibilità concreta che molti non possano accedervi.

E così torna a farsi sentire il solito pressante quesito, che sta riempiendo le nostre vite di mamme negli ultimi mesi: che fare per sfuggire alla noia?
Noi abbiamo provato a ingegnarci: vi parliamo delle nostre attività preferite da svolgere in estate, sia in casa sia all’aperto!

Home sweet home

La prima domanda fondamentale: hai un giardino?
Se sì, grande fortuna! Se, purtroppo, non ne hai uno a disposizione, non preoccuparti: abbiamo pensato anche a questa evenienza.
Innanzitutto, crediamo sempre nel potere della manualità: se fuori fa molto caldo, o nelle ore centrali della giornata, la creatività può impegnarci e stimolarci! In questo periodo, molto gettonati sono gli album da colorare: animali, piante o cartoni Disney, non ha importanza! La parola d’ordine è dare libero sfogo, senza dover per forza utilizzare i colori giusti: chi ha detto che la pelle di Cenerentola non può essere azzurra?

Altro punto forte per noi: la cura del verde. Sappiamo cosa state pensando: ne parliamo sempre! È vero, ma ci sta molto a cuore, quindi perché no. Anche se non avete un giardino, occuparsi con i bambini delle piantine che conservate in casa è molto educativo: a noi piace prenderci un po’ di tempo al giorno per osservare insieme a loro i progressi e la crescita di tutto ciò che curiamo. La meraviglia nell’osservare nuovi germogli è impagabile!

Infine, un appuntamento che assolutamente non può essere mancato: la merenda all’aperto! È sufficiente avere un terrazzo, se non potete disporre di un giardino o cortile. Una macedonia, dei mix di frutta secca e magari, ogni tanto, qualche sfizio goloso sono ancora più gustosi, se possiamo approfittare della luce e del caldo!

Nel verde

Il parco giochi ha sempre un grande fascino: scivoli, altalene e funivie continuano ad attrarre generazioni di bambini. Oltre a passare del tempo all’aria aperta, vi sono molti benefici: si aiuta lo sviluppo del fisico, oltre a mantenerlo attivo, stimolando la componente motoria. Inoltre, vengono coinvolti altri sensi, come l’olfatto e il tatto, in quantità maggiore rispetto a quanto possa accadere a casa.
Unica attenzione importante: proteggersi dal sole! Cappellino e crema solare possono fare la differenza nell’evitare eritemi, ustioni e danni a lungo termine dovuti all’azione dei raggi UV.

Quest’estate sarà meglio privilegiare i giochi individuali rispetto a quelli di gruppo: e allora via libera a giochi con la palla, corse travestite da staffette e giri in bicicletta! Tutti ottimi metodi per svagarsi e stancarsi 


Scuola finita: e ora?

Dott.ssa Martina
Dott.ssa Martina

32 anni, mamma di Vittoria e di Azzurra, farmacista specializzata in integrazione sportiva.

Categoria: Dalla parte dei bimbi