Molte di noi sono alle prese con le prime sfide della maternità: neonati, bimbi all’asilo, figli alle elementari… ma, se tornassimo indietro, quali consigli avremmo per noi stesse?

Abbiamo provato a chiederlo a una mamma di bambini (anzi, bambine!) già grandi (21 e 27 anni). Fiducia, ansie, confronto…e molto altro! Continua a leggere per scoprire cosa ci ha raccontato!

Cosa ti manca di quando le tue figlie erano piccole?
La cosa che più mi manca è il rapporto simbiotico che avevo con loro quando erano molto piccole: il fatto di stare sempre insieme, di essere in un certo senso la loro “chioccia”, di sentire che queste piccole creature dipendevano da me per tutto mi riempiva le giornate e il cuore.

Cosa preferisci invece ora?
Adesso ovviamente non dipendono più da me, ma mi piace tantissimo il fatto di parlare e chiacchierare tanto. Scambiarsi opinioni, sentire i racconti della loro giornata… sono piccole cose, ma mi permettono di essere orgogliosa di loro ogni giorno.

Come è cambiato il vostro rapporto?
È sicuramente un rapporto più maturo, più sincero. La loro crescita ha permesso anche a me di crescere, di spingere a fidarmi di loro e ad affidarmi a loro. Il confronto non è sempre semplice, ma più andiamo avanti più capisco quanto sia bello avere delle figlie che ormai sono adulte, con tutto ciò che ne consegue.

Quale consiglio daresti a te stessa, vent’anni fa?
Il mio consiglio sarebbe… Rilassati! Ho sempre avuto tante preoccupazioni che si sono poi rivelate senza fondamento. La piccola ha fatto uno starnuto? Sicuramente sarà polmonite! E invece poi era solo un semplice raffreddore… quindi, care mamme di oggi, godetevi i vostri bambini e cercate di non sopravvalutare le vostre ansie!


Le parole di una mamma… dal futuro!

Categoria: Per noi mamme