2020: un anno che ricorderemo a lungo! Tanti imprevisti, tanti piani sconvolti… quale occasione migliore per reinventarsi e tentare nuove strade?

E, in questo caso, intendiamo proprio letteralmente! Quest’estate sarà il momento ideale per scoprire nuovi posti, spostarci dalle nostre classiche mete preferite per la villeggiatura. Vogliamo darti tre suggerimenti un po’ alternativi, diversi dal classico mare-montagna, per stimolare la curiosità dei bambini e sperimentare una vacanza “nuova”!

Un tuffo nel passato

L’Italia è un paese pieno di storia: castelli, borghi e cittadelle medievali sono diffusi in tutto il nostro territorio. E allora perché non visitarne qualcuno? Oltre al valore culturale, apprezzato da noi genitori, sono posti meravigliosi anche per i nostri bambini.

Non c’è nulla di meglio per correre con la fantasia, inventare storie, immaginarsi i personaggi e le vite che conducevano. Insomma, posti pieni di avventure da respirare, in cui si può imparare sempre qualcosa di nuovo… e magari far sbocciare la passione per la storia!

Arte, mon amour

Viviamo in un Paese bellissimo! In ogni regione ci sono lasciti di arte, storia e cultura, risalenti a tantissime epoche diverse. E cosa dire dei paesaggi naturali? I panorami parlano da sé, sono mozzafiato.

Per i bambini un po’ più grandi, una bella città d’arte è l’ideale! Potremo educarli al gusto, al bello, alternando una visita culturale in qualche museo a una passeggiata tra sentieri e vicoli, per ammirare lo spettacolo più incredibile: natura e architettura che vivono fianco a fianco!

En plein air

Come dicevamo prima, alcuni paesaggi sono una vera e propria opera d’arte. Il nostro terzo suggerimento, infatti, riguarda i parchi e le riserve naturali: adatti a tutte le età, bambini e adulti si sentiranno a stretto contatto con l’ambiente, imparando ad apprezzare e rispettare le meraviglie della natura.

E anche qui potrebbe nascondersi qualche futura passione! Alcuni ragazzi, educati fin da piccoli a prendersi cura degli animali che trovavano nel giardino di casa (non solo quelli domestici, ma anche uccellini e pipistrelli feriti) e ad apprendere le abitudini delle piante nelle diverse stagioni, hanno sviluppato un amore per questo mondo, che li ha portati poi a sceglierlo come percorso di studi e in seguito come professione.

Siamo proprio fortunati: quest’estate è il momento giusto per scoprire nuovi angoli del nostro paese, che conserveremo per sempre nei nostri ricordi!


In vacanza con i bambini: qualche idea alternativa!

Dott.ssa Alessandra
Dott.ssa Alessandra

32 anni, mamma di Ettore di 1 anno, farmacista specializzata in alimentazione del neonato e intolleranze alimentari.

Categoria: Dalla parte dei bimbi